Via Crescenzago 110/108, 20132 Milano - Tel. 02-282.07.86/868 - Fax: 02-261.169.47

L’orientamento è parte integrante dell’educazione; è un processo continuo attraverso il quale il soggetto sviluppa capacità e acquisisce strumenti che lo mettano in grado di porsi in maniera sempre più consapevole e critica di fronte alla realtà che lo circonda e di compiere delle scelte responsabili sia sul piano individuale che su quello sociale. Orientare significa abituare i giovani a individuare le proprie abilità e aspettative, a riconoscere i propri dubbi e le proprie difficoltà attraverso un processo di formazione continua.
Un corretto orientamento è il primo passo verso il successo scolastico e lavorativo.
L’intervento orientativo diviene perciò uno strumento che propone metodologie, piuttosto che risposte, per sviluppare competenze orientative finalizzate a fronteggiare positivamente le diverse esperienze di transizione e ad acquisire la capacità di saper decidere autonomamente e responsabilmente di fronte a situazioni che presentano più possibilità e che attraggono in varie direzioni. È anche la capacità di affrontare il rischio della scelta e dell’errore per scoprirne alternative e opportunità.
L’obiettivo della scuola è quello di contribuire alla maturazione del processo di auto-orientamento attraverso due attività:

  • promuovere, attraverso la propria funzione formativa, una maturazione delle competenze orientative di base e propedeutiche a fronteggiare specifiche esperienze di transizione;
  • sviluppare “attività di educazione alla scelta e di monitoraggio, attraverso l’utilizzo di risorse interne al sistema ma anche con il contributo di risorse esterne reperite liberamente sul mercato e/o messe a disposizione da altri sistemi in una logica di integrazione territoriale”, finalizzate a promuovere il benessere dello studente lungo il proprio iter formativo e a prevenire rischi di insuccesso e/o abbandono.

Il progetto propone un percorso di orientamento formativo che coinvolge l’alunno fin dal terzo anno della scuola secondaria di primo grado e prevede diverse tappe e diversi interventi che, una volta seguiti, dovrebbero mettere l’adolescente nelle condizioni di compiere la scelta della scuola superiore in modo naturale e motivato.
L’orientamento continua nel primo biennio della scuola secondaria con attività propedeutiche alla scelta delle articolazioni e, successivamente, con incontri scuola- territorio, volti a dotare gli studenti del quinto anno della capacità di scelta dei corsi universitari e delle opportunità formative post-diploma.

 

L’obiettivo finale dell’orientamento è dunque di:

  • sviluppare le azioni orientative della scuola nell'ottica del lifelong learnig, giustificato dal fatto che l’orientarsi è l’elemento essenziale durante tutto l’arco dell’esperienza formativa e professionale della persona;
  • aiutare gli alunni a conoscere sé stessi, le proprie capacità, le proprie attitudini, le proprie difficoltà, i propri limiti e individuare insieme a essi delle strategie di superamento;
  • stimolare gli allievi a conoscere gli ambienti in cui vivono e i cambiamenti culturali e socioeconomici;
  • sviluppare negli alunni capacità progettuali e di scelta consapevole;
  • far conoscere agli alunni i possibili sbocchi professionali e le opportunità di prosecuzione degli studi;
  • rafforzare una rete operativa territoriale tra tutte le attività finalizzate alla promozione dell'orientamento.

 

ORIENTAMENTO IN INGRESSO


Supportare l’allievo in un momento delicato della propria fase di crescita e di sviluppo è l’obiettivo dell’orientamento in ingresso: trovarsi così giovani di fronte a una scelta impegnativa come quella della Scuola Secondaria di II grado a volte può spaventare. Molto spesso un elemento costante che accompagna il percorso orientativo degli studenti è la “paura di sbagliare”: per questo, la finalità principale dell’orientamento in ingresso è quella di mettere i ragazzi nella condizione di scegliere in modo consapevole, vivendo anche i propri dubbi come una risorsa preziosa, un’occasione per conoscere meglio se stessi e la realtà in cui si è inseriti. In tal senso, il supporto offerto dalla scuola si caratterizza nei seguenti momenti:
informazione attraverso la pubblicizzazione del Piano dell’Offerta Formativa (in particolare per una informazione e lettura puntuale del POFT) presso le Scuole Secondarie di 1° grado del territorio e del bacino di utenza e presso le famiglie;
interventi dei docenti dell’I.T.T. – L.S.S.A “Ettore Molinari” presso le Scuole Secondarie Superiori di I grado;
progetto “Open Day”: apertura dell’Istituto a studenti e famiglie in alcune giornate di sabato, che prevede la possibilità di visitare l’Istituto con la guida degli studenti e docenti e di osservare lo svolgimento di brevi esperienze su percorsi scientifici e tecnologici;
micro-inserimenti e laboratori didattici per gli alunni di terza media, su attività e argomenti specifici delle discipline scolastiche caratterizzanti i diversi indirizzi, presso l’I.T.T. – L.S.S.A “Ettore Molinari” in orario scolastico, con prenotazione personale dell’alunno o della famiglia o mediante comunicazione del referente per l’orientamento della Scuola Secondaria Superiore di I grado.

ORIENTAMENTO ALLA SCELTA DELLE ARTICOLAZIONI PER GLI INDIRIZZI TECNICI


L’orientamento continua nel primo biennio della scuola secondaria con attività propedeutiche alla scelta delle articolazioni; in tal senso, il supporto offerto dalla scuola si caratterizza nei seguenti momenti:
realizzazione di moduli di “Raccordo Biennio-Triennio”: laboratorio orientativo per conoscere i contenuti disciplinari delle articolazioni degli indirizzi del “Molinari” rivolto agli studenti che frequentano le classi seconde;
incontri-dibattito delle classi seconde con i docenti delle diverse articolazioni sui seguenti temi: figure professionali di ciascuna articolazione, aree occupazionali o di studio per un perito industriale, difficoltà comunemente incontrate nel passaggio dal biennio al triennio e competenze ritenute irrinunciabili.


ORIENTAMENTO POST-DIPLOMA


L’orientamento in uscita è un servizio che la scuola offre agli studenti delle classi quarte e quinte, dove vengono svolte attività d’informazione, formazione, consulenza e accompagnamento relative alla scelta formativa nel campo della formazione post-diploma, universitaria o del lavoro. Le attività comprendono anche orientamento allo stage, alla ricerca attiva del lavoro, alla preparazione del curriculum e del colloquio di lavoro, all’autoimprenditorialità.
Per raggiungere questi obiettivi vengono organizzate iniziative che concorrono a una scelta consapevole:
incontri con gli studenti delle terze e quarte classi, per informarli sulle modalità di attribuzione dei crediti scolastici e formativi;
informazione sul mercato del lavoro, con particolare relazione al territorio e alle figure professionali di riferimento per gli indirizzi di studio presenti in Istituto;
diffusione di materiale informativo sui vari atenei, nonché dell’offerta dei corsi non universitari di formazione post-diploma e sul mondo del lavoro;
partecipazione a conferenze e iniziative di orientamento da parte delle Università, dei servizi per l’orientamento, delle agenzie formative provinciali e dei centri per l’impiego;
promozione di incontri con rappresentanti del mondo dell’Istruzione (Università) e del mondo del lavoro (Categorie professionali – Forze Armate – Forze dell’Ordine) presso l’istituto;
discussioni sulle dinamiche del mondo del lavoro con l’intervento di esperti esterni e di psicologi del lavoro, sociologi, esperti del mercato del lavoro.